AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI TRASPORTI SANITARI - NON SANITARI E DI COLLEGAMENTO TRA LE STRUTTURE E I SERVIZI DELL'AZIENDA USL N.3 DELL'UMBRIA



Scadenza: 12,00 del giorno 07 Gennaio 2013

Tipologia: Bando di Gara Procedura Ristretta

Importo:

Note:

BANDO DI GARA PROCEDURA RISTRETTA PER L'AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI TRASPORTI SANITARI - NON SANITARI E DI COLLEGAMENTO TRA LE STRUTTURE E I SERVIZI DELL'AZIENDA USL N.3 DELL'UMBRIA - PERIODO CONTRATTUALE ANNI QUATTRO OLTRE EVENTUALE PROROGA DI MESI SEI.

Il Bando è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell' Unione Europea  n. 2012/S 227-373856 del 26.11.2012 e sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana  n.138 del 26.11.2012 V serie speciale.

Scadenza presentazione domande ore 12,00 del giorno 07 Gennaio 2013 
Per eventuali informazioni chiamare il seguente numero: 0742/339461


  Elenco Documenti



COMUNICAZIONE ( D.D.G. n. 458 del 18.12.2012)
 

1) A seguito di richiesta si comunica che la partecipazione alle procedure di cui all’oggetto è  aperta anche ai soggetti privi di scopo di lucro purchè in possesso delle capacità minime prescritte dagli atti di gara e delle condizioni minime disposte dalla più recente giurisprudenza (Consiglio di Stato sez. III 20/11/2012 n. 5882).

È orientamento giurisprudenziale ormai consolidato, pienamente condiviso, che la normativa comunitaria e nazionale consenta anche a soggetti senza scopo di lucro di partecipare alle procedure per l'affidamento di contratti pubblici alla condizione che esercitino anche attività d'impresa funzionale ai loro scopi ed in linea con la relativa disciplina statutaria, giacché l'assenza di fini di lucro non esclude che tali soggetti possano esercitare un'attività economica e che, dunque, siano ritenuti "operatori economici", potendo soddisfare i necessari requisiti per essere qualificati come "imprenditori", "fornitori" o "prestatori di servizi" (cfr. Cons. St., Sez. V, 18 agosto 2010 n. 5815 e 26 agosto 2010 n. 5956).

…….omissis ……..

Inoltre, circa le onlus la giurisprudenza nazionale ha affermato che esse possono essere ammesse alle gare pubbliche quali "imprese sociali", a cui il d.lgs. 24 marzo 2006 n. 155 ha riconosciuto la legittimazione ad esercitare in via stabile e principale un'attività economica organizzata per la produzione e lo scambio di beni o di servizi di utilità sociale, diretta a realizzare finalità d'interesse generale, anche se non lucrativa (cfr. Cons. St., sez. VI, 25 gennaio 2008 n. 185 e 16 giugno 2009 n. 3897, nonché V, 25 febbraio 2009 n. 1128).”

2) La procedura di gara, relativamente al Lotto n. 1 , potrà essere revocata qualora prima della conclusione della procedura stessa – prima cioè dell’aggiudicazione definitiva – dovessero entrare pienamente in vigore e acquistare efficacia le norme di cui all’art.58 della Legge Regionale 12 novembre 2012 n. 18.


 Quesiti e Risposte





 


Ultima modifica: 23/08/2013