A Foligno focus sul diabete mellito nell'ambito del convegno regionale di Diabetologia SID-AMD in programma il prossimo 20 ottobre



FOLIGNO - Il Diabete Mellito malattia sociale in progressivo ed allarmante incremento è il paradigma del modello di assistenza alla cronicità. Rappresenta un problema globale che richiede risposte assistenziali innovative e coordinate da sviluppare attraverso modelli di gestione integrata più omogenei ed appropriati, in una logica di sostenibilità e contenimento dei costi.

E’ ampiamente noto che le complicanze cardiovascolari costituiscono il maggior problema del diabete e la prevenzione delle malattie cardiovascolari è uno dei principali obiettivi del trattamento a lungo termine del DM tipo 2.

L’aspettativa comune è sempre stata quella di poter contare su farmaci che da un lato assicurassero un ottimale controllo glicemico e dall’altro garantissero anche una protezione cardiovascolare.

Negli ultimi anni si è assistito ad una incredibile produzione di farmaci ipoglicemizzanti che hanno meccanismi d’azione molto diversi tra loro, talvolta potenzialmente sinergici e che hanno dimostrato benefici sia sulla riduzione del rischio cardiovascolare che sul rischio dello sviluppo o della progressione della nefropatia diabetica. Appare pertanto necessario condividere benefici, vantaggi e sicurezza delle terapie ipoglicemizzanti moderne al fine di applicare in maniera omogenea e condivisa le più recenti evidenze nella pratica clinica.

Questi i temi al centro del Convegno Regionale di Diabetologia (SID-AMD) che si svolgerà a Foligno (Hotel Delfina Palace Hotel) il prossimo 20 ottobre a partire dalle ore 8.30. Saranno presenti, tra gli altri, l’Assessore regionale alla Sanità Luca Barberini, il Sindaco di Foligno Nando Mismetti e la Dr,ssa Paola Menichelli, direttore del distretto di Foligno.

Nel pomeriggio sarà trattato il DM1 a partire dallo stato dell'arte della terapia cellulare e molecolare, fino alla gestione avanzata delle tecnologie, al loro impatto sul team diabetologico ed al ruolo delle stesse nella gestione dell'esercizio fisico.



PROGRAMMA DEI LAVORI






(A.T. 17.10.2018)


Ultimo aggiornamento: 22/10/2018