"Dalle storie alla cura", convegno a Foligno sulla Medicina Narrativa







13.04.2013 - (M.S.) “Dalle storie la cura: gli strumenti”. E’ questo il tema del secondo convegno nazionale in programma lunedì 15 aprile 2013, a partire dalle ore 8.30, nella Sala Rossa di Palazzo Trinci a Foligno. 


L’incontro è stato organizzato dal Servizio Comunicazione dell’Ausl n. 2 dell’Umbria con il patrocinio del Comune di Foligno. Quest’anno il convegno avrà anche una sessione satellite, in programma martedì 16 aprile dalle ore 9 presso la Sala Alesini dell’Ospedale di Foligno, che affronterà il tema della riabilitazione basata sulla narrazione. Obiettivo del convegno è quello di analizzare gli strumenti attraverso la presentazione delle esperienze nazionali più significative in oncologia, cardiologia, diabetologia e riabilitazione.

L’introduzione del convegno è stata affidata quest’anno a Guglielmo Pepe, editorialista di Repubblica Salute, che coordinerà i numerosi interventi della giornata tra cui quelli di Pierpaolo De Feo, Direttore del Centro Universitario ricerca Interdipartimentale Attività Motoria di Perugia (C.U.R.I.A.M.O.), Paolo De Paolo, Direttore Scientifico Centro di Riferimento Oncologico Istituto nazionale Tumori di Aviano, Duccio Demetrio, Direttore Scientifico della Libera Università di Anghiari, Natalia Piana, Pedagogista presso C.U.R.I.A.M.O. di Perugia, Amalia Egle Gentile, Ricercatrice Centro Nazionale Malattie Rare dell’Istituto Superiore di Sanità di Roma, Stefania Polvani, Direttore Project Leader Medicina Narrativa Asl 10 di Firenze, Christian Prestipino, Cardiologo del San Filippo Neri di Roma, Domenico Taruscio, Direttore Centro Nazionale Malattie Rare dell’Istituto Superiore di Sanità di Roma. Alla fine del convegno Paolo Trenta e Mauro Zampolini, rispettivamente Dirigente Servizio Comunicazione e Formazione  e Direttore del Dipartimento di Riabilitazione dell’Ausl Umbria 2, presenteranno l’Osservatorio Nazionale di Medicina Narrativa ed il relativo sito che raccoglie progetti, ricerche ed esperienze significative. A Foligno, in collaborazione con l’Asl 10 di Firenze è stato istituito anche un Laboratorio di Medicina Narrativa. La segreteria scientifica del convegno è a cura di Pierluigi Brustenghi, neurologo dall’Ausl Umbria 2.

La medicina narrativa, di cui Foligno è diventato un punto di riferimento nazionale, è un approccio personalizzato alle cure per la valutazione dell’efficacia e dei percorsi attraverso la narrazione della propria esperienza da parte dei pazienti. E’ un modo di costruire cure appropriate sul singolo malato con la sua storia, le sue aspettative e le sue ansie. Un’integrazione, quindi, tra diverse linee guida, protocolli, procedure a livello generale e la realtà dei singoli.


Ultimo aggiornamento: 02/10/2013