Giornata mondiale contro il tabacco, crescono le adesioni ai centri antifumo

31.05.2013 - Dai centri antifumo agli incontri con ragazzi e studenti. L'impegno della Usl Umbria 2 di Terni per la promozione della salute.

 

TERNI - In occasione della giornata mondiale contro il tabacco, la Usl Umbria 2 di Terni intende sensibilizzare la popolazione, in particolare le nuove generazioni, sui danni provocati dal fumo di sigaretta e rilanciare l’attività dei centri antifumo dell’azienda sanitaria.

Le cifre sono impressionanti, in Italia si stima che le morti collegate al fumo arrivino ad 83 mila (circa trentamila a livello polmonare) in un solo anno. La dipendenza dal fumo, inoltre, è causa certa di oltre trenta malattie tra cui broncopneumatopie croniche, diverse forme tumorali, cardiopatie e vasculopatie. Per questo il fumo è una delle problematiche più severe della sanità anche nel nostro Paese che va affrontata con la massima determinazione.

Sono numerose, a Terni, le attività di informazione e sensibilizzazione promosse dalla Usl insieme alle associazioni e ai medici di medicina generale e gli incontri con i ragazzi negli istituti scolastici.

Il bilancio dei primi due anni di attività del Centro antifumo di Terni, che opera presso la sede centrale di via Bramante, è confortante e le adesioni sono in continua crescita. Attraverso l’attivazione dei gruppi, formati da cinque utenti, coordinati e condotti da psicologi e operatori sanitari appositamente formati, si può raggiungere, senza grandi sacrifici, l’obiettivo di smettere di fumare diminuendo gradualmente il numero di sigarette.

Si ricorda che il primo contatto con il centro antifumo di Terni della Usl Umbria 2 è gratuito, previo appuntamento telefonico allo 0744 204689. Per favorire la massima partecipazione sono previsti due incontri settimanali, al primo piano di via Bramante, il martedì e il giovedì dalle 17 alle 19.

Migliorare le proprie condizioni di salute, sentirsi più liberi, essere un modello positivo per gli altri sono le motivazioni più spesso portate dai fumatori per smettere. L'obiettivo dell’azienda sanitaria è di offrire un'occasione ai cittadini per migliorare la propria salute. (A.T.)


Ultimo aggiornamento: 24/09/2013