L'Azienda Usl Umbria 2 partecipa alla Giornata nazionale per la sicurezza delle cure e della persona assistita

17 SETTEMBRE 2020: GIORNATA NAZIONALE PER LA SICUREZZA DELLE CURE E DELLA PERSONA ASSISTITA

WORLD PATIENT SAFETY DAY

Il 17 settembre si celebra la "Giornata nazionale per la sicurezza delle cure e della persona assistita", nata per sottolineare che la sicurezza delle cure è parte costitutiva del diritto alla salute, come previsto nell'art.1 della Legge 24 del 2017. La Giornata è stata ufficialmente indetta nel nostro Paese con direttiva del Presidente del Consiglio dei ministri del 4 aprile 2019.

Riconoscendo la sicurezza dei pazienti come una priorità sanitaria globale, il 28 maggio 2019, anche l’Assemblea Mondiale della Salute dell’OMS ha approvato l'istituzione della Giornata mondiale della sicurezza dei pazienti -World Patient Safety Day- che sarà celebrata ogni anno il 17 settembre con gli obiettivi di aumentare la consapevolezza e il coinvolgimento del pubblico, migliorare la comprensione globale e stimolare la solidarietà globale e l'azione per promuovere la sicurezza dei pazienti.



Per l’anno 2020 anche l’OMS ha proposto come tematica per la Giornata mondiale della sicurezza dei pazienti l'interrelazione tra sicurezza degli operatori sanitari e sicurezza dei pazienti.
La pandemia COVID-19 ha svelato infatti le enormi sfide e i rischi che gli operatori sanitari devono affrontare a livello globale, comprese le infezioni associate all'assistenza sanitaria, la violenza, lo stigma, i disturbi psicologici ed emotivi, la malattia e persino la morte. Inoltre, lavorare in ambienti stressanti rende gli operatori sanitari più inclini a errori che possono causare danni ai pazienti.

La USL Umbria 2 aderisce alla Giornata Nazionale per la sicurezza delle cure e della persona assistita e rinnova alle Strutture, Servizi e a tutti gli operatori l’attenzione e l’informazione sul tema della sicurezza delle cure e della persona assistita, nell’ambito delle rispettive competenze. Quest’anno in particolar modo, nel contesto dell’epidemia COVID-19, il tema della sicurezza delle cure assume un significato particolare, mettendo in evidenza la necessità di promuovere nel Sistema Sanitario Nazionale una cultura positiva del rischio sanitario, intesa come propensione alla “preparedness” e all’anticipazione della crisi ed ha evidenziato il fondamentale ruolo che gli operatori sanitari hanno svolto e continuano a svolgere a livello locale e globale. La sicurezza degli operatori è pertanto da considerarsi una priorità anche nella prospettiva della sicurezza dei pazienti, ciò sottolinea la necessità di un ambiente di lavoro sicuro per gli operatori sanitari come prerequisito per garantire la sicurezza dei pazienti.

Il Servizio Gestione Rischio Clinico della USL Umbria 2

NOTE:

Ministero della Salute
http://www.salute.gov.it/portale/sicurezzaCure/dettaglioEventiSicurezzaCure.jsp?lingua=italiano&menu=eventi&p=daeventi&id=559

WHO World Health Organization Campaign
https://www.who.int/campaigns/world-patient-safety-day/2020

Ultimo aggiornamento: 18/09/2020