Innovazione tecnologica nella sanità umbra



FOLIGNO - (M.S.)
“Sperimentazione e Innovazione Tecnologica nella Sanità Umbra”
E’ questo il tema dell’importante convegno in programma a mercoledì 29 ottobre 2014 a Foligno, a partire dalle ore 9 presso la sala conferenze di Sviluppumbria in località Paciana. Si tratta di una giornata di approfondimento e riflessione sullo stato dell’innovazione tecnologica in ambito sanitario. Il convegno, organizzato da UslUmbria 2, Elettronica Biomedicale, Umbria Trade Agency e dal Polo Biomedicale vede coinvolte le istituzioni, la sanità regionale e il mondo delle imprese. 


Il tema centrale del convegno declina le varie possibilità di integrazione tra i diversi soggetti per un sviluppo della tecnologia al servizio di percorsi diagnostici e terapeutici sempre più appropriati e a servizio di un’economia locale che possa avvantaggiarsi di queste sinergie.

“L'Umbria è stata una delle prime Regioni a puntare sulla esternalizzazione dei servizi di gestione delle apparecchiature biomediche – spiega Fabio Faltoni, Direttore Generale della BU Dispositivi Medici e Sistemi ICT Italia di TBS Group e AD di EBM – ottenendo così maggiori efficienze organizzative ed economiche. Pur rappresentando una caso di eccellenza, le aziende sanitarie locali devono continuare in modo deciso sulla strada dell'innovazione e contribuire così a mantenere il Servizio Sanitario Regionale tra quelli più apprezzati in Italia. In questo contesto, il Polo Biomedicale può e deve rivestire un ruolo decisivo, affinché l'innovazione tecnologica sia volano per lo sviluppo dei servizi”.

“E’ un’importante iniziativa per riflettere su un’esperienza di integrazione tra pubblico e privato nell’ambito delle tecnologie applicate alla sanità – commenta Sandro Fratini, Direttore Generale dell’UslUmbria 2 - e un’occasione per presentare un modello innovativo e sperimentale di gestione del paziente a domicilio attraverso nuove tecnologie. Una sperimentazione che l’Azienda sta attivando e che potrebbe produrre benefici sia in termini di erogazione dei servizi che di riduzione dei costi”.

Dopo i saluti di rito del sindaco di Foligno Nando Mismetti, si alterneranno come relatori il dottor Mario Tesserini, presidente del Polo Biomedicale, il dottor Salvatore Santucci, presidente Gepafin, il dottor Gian Luigi Angelantoni, presidente Centro Estero Umbria e l’ingegner Fabio Faltoni, amministratore delegato di Ebm, che chiuderà la prima parte dei lavori dal punto di vista delle imprese. Toccherà poi al dottor Walter Orlandi, Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera di Perugia e al dottor Fratini fare il punto per quanto riguarda la sanità regionale. I lavori, coordinati dal dottor Paolo Trenta, presidente Centro Studi Città di Foligno, si concluderanno con gli interventi dell’assessore regionale Vincenzo Riommi e della presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, a testimonianza dell’interesse da parte delle istituzioni. 




IL PROGRAMMA DEI LAVORI 


Ultimo aggiornamento: 10/07/2015