Spoleto, nessun trasferimento per i servizi di Pronto Soccorso e Primo Intervento. Padiglione Rsa destinato a day hospital oncologico


Riconfigurazione dell’ospedale “San Matteo degli Infermi” di Spoleto per la gestione dell’emergenza sanitaria: nessun trasferimento per i servizi di Pronto Soccorso e Primo Intervento. Padiglione Rsa destinato a day hospital oncologico

 

SPOLETO -  A seguito di un sopralluogo, oggi pomeriggio, con i funzionari degli uffici tecnici e con tutte le professioni sanitarie del “San Matteo degli Infermi” di Spoleto, la direzione strategica dell’Azienda Usl Umbria 2 ha predisposto un piano migliorativo per i servizi di Pronto Soccorso e di Pronto Intervento.

Si è deciso che non ci sarà alcun trasferimento dei servizi di primo intervento per i pazienti non Covid che continueranno ad essere garantiti nell’attuale sede del Pronto Soccorso, mentre l’accesso ai pazienti positivi al coronavirus verrà allestito in un’altra area del plesso ospedaliero, nei locali che attualmente ospitano il Cup, rigorosamente separati dall’area Covid free. Altra novità importante riguarda la destinazione del padiglione Rsa che sarà interamente riservata al day hospital oncologico per continuare ad assistere, in spazi adeguati e confortevoli, i cittadini più deboli ed esposti.


 




/MC-API/Risorse/StreamRisorsahttp://www.uslumbria2.it/MC-API/Risorse/StreamRisorsahttp://www.uslumbria2.it/MC-API/Risorse/StreamRisorsa
                       (A.T. 26.10.2020 ore 21.30)




Ultimo aggiornamento: 28/10/2020