Vacanze coi fiocchi




TERNI - Anche quest'anno l'Azienda Usl Umbria 2, insieme a numerose amministrazioni comunali del territorio di competenza, aderisce alla campagna nazionale "Vacanze coi Fiocchi", giunta alla sua 19esima edizione. 


"Vacanze coi fiocchi" è una campagna per la sicurezza sulle strade delle vacanze che nasce nel 2000 per contrastare il picco di vittime e incidenti stradali che si registra nei mesi estivi. Dando una rapida occhiata alle cause di questa vera e propria tragedia annuale emerge con chiarezza che non si tratta di fatalità ma che ricoprono un ruolo di rilevo i comportamenti di chi si mette al volante: infatti più della metà degli incidenti nascono dal mancato rispetto delle regole da parte di chi guida e dalla distrazione.


Brochure di presentazione VCF18


Molto è stato fatto negli ultimi anni ma tanto resta ancora da fare, specialmente in termini di senso civico e di rispetto degli altri utenti della strada. Un insieme di eventi, materiali dedicati e azioni di coinvolgimento si svolge su tutto il territorio nazionale per invitare tutti coloro che si mettono in auto (o in moto) per raggiungere le strade delle vacanze ad “accendere la prudenza prima del motore”. Ogni anno le attività si concentrano su un particolare aspetto: la sicurezza dei bimbi a bordo, le norme per un viaggio sicuro, il controllo del veicolo, la distrazione.


La campagna è promossa e coordinata dal Centro Antartide di Bologna in collaborazione con l’Osservatorio per l’Educazione Stradale e la Sicurezza della Regione Emilia-Romagna: Vacanze coi Fiocchi è anche un’occasione di protagonismo diffuso e coinvolge ogni anno centinaia di soggetti tra istituzioni, associazioni, società autostradali, aziende sanitarie, radio e televisioni che fanno vivere sul territorio un’impresa civile finalizzata a far riflettere.

Da sempre Vacanze coi Fiocchi (sito web www.vacanzecoifiocchi.it) lavora su un coinvolgimento che non passa dai messaggi shockanti e allarmistici ma che trova più efficace il lavoro attraverso la necessaria informazione, l’indicazione di comportamenti e azioni concrete da mettere in atto per favorire strade più sicure, ma anche l’ironia, la riflessione, il sorriso. Per fare questo è stata consolidata negli anni la collaborazione con tantissimi del più importanti vignettisti e illustratori italiani (da Vauro a Staino, da BDA e Rebori) e con altrettanti testimonial del mondo della cultura e dello spettacolo: Piero Angela (storico padre della campagna), Patrizio Roversi, Luca Mercalli, Tessa Gelisio, Claudio Bisio, Diego Abatantuono, Andrea Camilleri, Ornella Vanoni, Licia Colò, Vito, Luciana Littizzetto, Enrico Ruggeri, Margherita Hack, Loris Capirossi, Alexia, Carlo Lucarelli, Niccolò Ammaniti, Gene Gnocchi, Valentino Rossi, Maurizio Crozza, I Nomadi, Nek, Susy Blady, Francesco Giorgino, Stefano Baldini, Margaret Mazzantini. Tutti dietro l’ormai classica immagine di Snoopy al volante che “guida” ogni anno Vacanze Coi Fiocchi.


Ogni anno la campagna prevede la distribuzione di strumenti informativi cartacei e digitali (depliant informativi, manifesti e locandine, adesivi), spot radio e video, totem ed eventi pubblici, come la tradizionale distribuzione dei materiali ai caselli in occasione dei grandi esodi.

Oltre all'utilizzo dei social media e del sito web istituzionale, l'Azienda Usl Umbria 2 ha previsto l'affissione dei manifesti nelle sedi dei distretti di Terni, Foligno, Spoleto, Narni-Amelia, Orvieto, Valnerina e dei presidi ospedalieri per sensibilizzare l'opinione pubblica:


Vacanze coi Fiocchi vive anche sulla pagina Facebook dedicata Vacanze Coi Fiocchi e su tutti i social con i contenuti postati con l’hashtag #VCF18.


Archivio VCF anno 2017
Regole per il trasporto sicuro dei bambini in auto
(fonte: ministero della Salute: www.salute.gov.it)



SICUREZZA: NON LASCIARLA A METÀ
L'edizione 2018 di Vacanze coi Fiocchi è dedicata ai 3 fattori, che da soli, causano oltre la metà degli incidenti: distrazione, velocità eccessiva e mancato rispetto delle distanze di sicurezza


di Piero Angela


"Ridurre gli incidenti stradali del 50% in tre semplici mosse: sembrerebbe il titolo semplicistico di un articolo a caccia di clic ma se parliamo di sicurezza stradale la realtà non si discosta poi molto da questa formula. Infatti più della metà degli eventi che coinvolgono feriti e morti in strada è causata da tre comportamenti scorretti: la distrazione mentre si è al volante (“controllo un momento il cellulare”), la velocità troppo elevata (“per arrivare prima”) e il mancato rispetto delle distanza di sicurezza (“tanto ho i riflessi pronti”). Pensiamo addirittura che se guardiamo ai soli incidenti autostradali, questi tre fattori determinano la quasi totalità degli eventi. È quindi più che mai importante, in questi mesi estivi che sono ancora quelli più “neri” sulle nostre strade e in cui in moltissimi ci mettiamo in viaggio per le vacanze, per un week end di relax, per un po’ di villeggiatura, ricordare che la differenza la fanno le mani che tengono il volante (e il manubrio) e il piede che schiaccia il pedale. O meglio la testa che li guida. Tante volte abbiamo l’impressione di avere tutto sotto controllo, ma i numeri ci dicono chiaramente che non è così. Per questo non mi stanco di ricordarvi, come ormai faccio da quasi 20 anni, di accendere la testa prima del motore con l’augurio di fare delle “Vacanze coi Fiocchi".




(A.T. 24.7.2018 ultimo aggiornamento 1.8.2018)


Ultimo aggiornamento: 01/08/2018