CERCA UN SERVIZIO

Salute e sicurezza negli ambienti di vita

Descrizione del servizio

Igiene e sanità pubblica: tutela della salute e della sicurezza negli ambienti di vita



Il Servizio di Igiene e Sanità Pubblica del Dipartimento di Prevenzione svolge attività di prevenzione dei rischi connessi agli ambienti di vita, anche con attività di vigilanza.

Nell’ambito di tale settore, il Servizio di Igiene e Sanità Pubblica svolge le seguenti funzioni:
tutela della salute nell’uso delle piscine pubbliche o di uso pubblico;
tutela della salute nell’uso delle acque di balneazione;
tutela della potabilità dell’acqua ad uso alimentare;
tutela della salute dai fattori di rischio presenti in ambiente di vita inclusi i fattori di rischio degli incidenti (stradali, domestici, del tempo libero, ecc.);
tutela della salubrità e sicurezza delle civili abitazioni;
tutela delle condizioni igieniche e di sicurezza degli edifici a uso collettivo (turistico-alberghieri, scolastici, sportivi e ricreativi).

Il Servizio di Igiene e Sanità Pubblica svolge inoltre nell’interesse dei privati, con un costo a carico del richiedente secondo il tariffario regionale, le seguenti prestazioni:
parere su progetti edilizi;
parere per il rilascio dell’autorizzazione all’apertura di stabilimenti balneari;
parere per il rilascio dell’autorizzazione all’apertura di complessi ricettivi all’aperto e non (campeggi, villaggi turistici, agriturismo, casa per ferie, colonie, ostelli per la gioventù e simili);
parere igienico-sanitario per il rilascio dell’autorizzazione all’apertura di palestre, lavanderie, sale giochi, ecc. (quando prevista da Regolamenti locali);
classificazione delle industrie insalubri;
certificato per la dichiarazione di insalubrità alloggio per assegnazione alloggi popolari;
vidimazione registri di piscina.


DOVE

Le sedi dei servizi di Igiene e Sanità Pubblica sono:

Terni, via Bramante n.37, 2° piano, scala B e C
Ufficio Amministrativo: tel. 0744/204340 – 0744/204923
Tecnici della Prevenzione: tel. 0744/204338 - 0744/204339 - 0744/204346 - 0744/204369
Assistenti Sanitarie: tel. 0744/204336 - 0744/204337

Orvieto, sede del PES, via Postierla n.38
Tecnici della Prevenzione: tel. 0763/307413 – 0763/307429

Foligno, via del Campanile n.12, tel. 0742/339518 – 0742/339528 - 0742/339527

Spoleto, via Manna, tel. 0743/210729 - 0743/210700

Norcia, via Cavour 10, tel. 0743/815604
Tecnici della Prevenzione: tel. 0743/81562




Epidemiologia

I servizi dedicati svolgono le seguenti attività:
Raccogliere, elaborare e diffondere conoscenze sui bisogni di salute e sui fattori di rischio per la popolazione, attraverso i Sistemi di Sorveglianza;
- nazionali: PASSI (Progressi delle Aziende Sanitarie per la Salute in Italia popolazione fra 18 e 69 anni) PASSI d’Argento (popolazione da 65 anni in su), OKkio alla salute (bambini delle scuole primarie di primo grado), HBSC (ragazzi adolescenti). Esplorano, in diversi gruppi di età, alcuni aspetti dello stato di salute della popolazione, spesso poco conosciuti (attività fisica, alimentazione, fumo, consumo di alcol, sicurezza stradale, stato di salute/malattia, screening oncologici, fattori di rischio cardio-vascolare, vaccinazioni, condizioni socio demografiche.
- regionali: sistema di sorveglianza degli accessi al Pronto Soccorso per incidenti stradali e domestici, Bilancio di salute dei pediatri.

Realizzare indagini epidemiologiche di specifico interesse e promozione di ricerche sullo stato di salute della popolazione, con attenzione ai fattori ambientali, sociali e individuali che la condizionano;

Supportare la progettazione e l'implementazione del sistema informativo sanitario garantendo, nel caso, anche la gestione diretta dei flussi informativi relativi alle conoscenze sui bisogni e sui rischi per la salute comprese le cause di morte Re.N.Ca.M (Registro delle cause di morte), le schede di dimissioni ospedaliere, il certificato di assistenza al parto (CeDAP), il flusso informativo dipendenze SIND, ecc. Si realizzano anche analisi dei dati di mortalità su specifica e motivata richiesta da parte di operatori ASL o di altri enti pubblici.

Supportare la metodologia per la attuazione di audit clinici (una verifica della qualità delle attività sanitarie attuata dai professionisti stessi) e per altre attività di valutazione dei servizi sanitari.

Contribuire all'identificazione delle priorità d'intervento: con particolare attenzione agli obiettivi di equità dei cittadini nella salute ed alla tutela delle fragilità sociali anche come supporto alle strategie aziendali.

fornire il supporto tecnico scientifico per le attività di epidemiologia e ricerca clinica dei servizi territoriali ed ospedalieri;

Promuovere la cultura epidemiologica tra tutti gli operatori sanitari e promuovere tra i cittadini conoscenze finalizzate ad accrescere le capacità di gestione della salute e di utilizzo dei servizi
sanitari mediante anche attività didattica per la promozione della cultura epidemiologica di base, utile all'attuazione del Governo Clinico e all’ Epidemiologia valutativa aziendale.

Promozione della salute ed educazione alla salute
I servizi dedicati svolgono le seguenti attività:

Produrre sussidi e strumenti di informazione e sensibilizzazione su temi riguardanti la
salute

Coordinare, indirizzare e sostenere, in collaborazione con i servizi/strutture aziendali, progetti di educazione, prevenzione e promozione della salute che siano frutto il più possibile di una progettazione partecipata tra i vari livelli istituzionali e tra le varie istituzioni (Scuola, Sistema Sanitario, Enti Locali) anche attraverso l’offerta di “attività informative” individuali o di gruppo nel corso di eventi o manifestazioni.

Contribuire allo sviluppo della strategie di promozione della salute secondo i principi di
“Guadagnare Salute”, cooperando con diverse istituzioni pubbliche, associazioni e portatori di interesse incrementando le possibilità di scelta dei cittadini verso stili di vita e politiche a favore della salute. Anche mediante incontri informativi rivolti alla popolazione generale, previsti da percorsi progettuali o per iniziative specifiche sul tema (es. sicurezza stradale, sicurezza in ambiente domestico, promozione della conoscenza dei servizi, ecc.) tenendo conto di diversi target.

Contribuire alla costruzione e sperimentazione di un modello di metodologia didattica
all’interno del lavoro scolastico coerente con i principi della promozione della salute che
promuova le metodologie riconosciute efficaci e le “buone pratiche”. Con coinvolgimento diretto degli insegnanti e con interventi propedeutici alla realizzazione di attività di educazione e promozione della salute rivolte agli alunni e ai genitori.

COME

- Per informazioni sugli studi epidemiologici/sistemi di sorveglianza e sui progetti di promozione della
salute si può accedere, su appuntamento, o per telefono in qualsiasi giorno lavorativo.

I dati sono
pubblicati sul sito aziendale www.uslumbria2.it


DOVE

Foligno, via del Campanile n.12, tel. 0742/339588 - 0742/339512
Orvieto, via Postierla n.38, tel. 0763/ 307610 - 0763/307420
Spoleto, piazza Dante Perilli, tel. 0743/210451 - 0743/210456
Norcia, via Cavour – Palazzo Accica – tel. 0743/815604



Ultimo aggiornamento: 01/03/2017