La città di Terni ha celebrato la Giornata nazionale per la Sicurezza delle Cure e della Persona Assistita "World patient safety day"


TERNI - La sicurezza delle cure è un bene prioritario ed irrinunciabile ed è il risultato del lavoro di tutti i soggetti interessati e del coinvolgimento e la partecipazione di pazienti e cittadini. Durante l’evento pandemico Covid-19 questo assunto riveste un significato particolare e si propone come valore di riferimento anche per il prossimo futuro.







Anche quest’anno l'Azienda Usl Umbria 2 ha celebrato il 17 settembre (qui la notizia) la Giornata Nazionale per la Sicurezza delle Cure della Persona Assistita aderendo alle attività promosse dal Centro Regionale Rischio Sanitario e la Sicurezza del Paziente della Regione Umbria contribuendo alla realizzazione del video testimonianza con il racconto del vissuto, dell’assistenza e dell’umanizzazione nella nascita del bimbo di un’ostetrica dell’ospedale di Foligno e partecipando all’evento formativo organizzato per il 17 settembre 2021 dalla Scuola Umbra di Pubblica Amministrazione “Cure materne e neonatali sicure - Agisci adesso per un parto sicuro e rispettoso-”.




OMS: https://www.who.int/news-room/events/detail/2021/09/17/default-calendar/world-patient-safety-day-2021



Ministero Salute: https://www.salute.gov.it


Tra le varie azioni che l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha suggerito di effettuare nella giornata vi è anche quella di illuminare di arancione una struttura significativa o uno spazio pubblico. La città di Terni ha aderito all'iniziativa e sostenuto il progetto finalizzato a richiamare l’attenzione dei cittadini e dell’opinione pubblica sull’importanza della sicurezza delle cure. L'Amministrazione Comunale ha infatti previsto l’illuminazione della fontana di Piazza Europa e di Porta S. Angelo, all'ingresso dei giardini pubblici de "la Passeggiata", con una cerimonia a Palazzo Spada alla quale hanno preso parte, oltre ai rappresentanti dell'esecutivo minicipale, il  direttore generale dell'Azienda Usl Umbria 2 dr. Massimo De Fino, presente insieme ai responsabili ed esperti del servizio di Gestione del Rischio Clinico  e il direttore sanitario dell'Azienda Ospedaliera di Terni dr.ssa Alessandra Ascani.



Da sinistra: Margarete Tockner, Laura Grasselli, Alessandra Ascani, Massimo De Fino


(AUN) Anche l’Assessorato regionale alla Salute, in avvio del seminario online a Villa Umbra, ha celebrato la ricorrenza ricordando che la sicurezza delle cure è un bene irrinunciabile ed è il risultato del lavoro di squadra di tutti i professionisti interessati e del coinvolgimento di pazienti e cittadini. Considerando che la sua garanzia avrà un peso sempre più rilevante sulle politiche sanitarie e si proietterà come valore di riferimento per il prossimo futuro, uno degli obiettivi prioritari è rappresentato dalla crescita della cultura della sicurezza a tutti i livelli.

Il tema del mantenimento e dello sviluppo di pratiche per la sicurezza materna e neonatale è stato approfondito da Giorgio Epicoco, Direttore reparto Ostetricia e Ginecologia Azienda Ospedaliera di Perugia; Fabrizio Damiani, Direttore Ginecologia e Ostetricia Ospedale San Matteo Degli Infermi, Spoleto, Ospedale di Foligno, Capo Dipartimento materno infantile USL Umbria 2; Francesca Fiandra, Responsabile Area Professionale Ostetrica USL Umbria 1; Leonardo Borrello, Direttore reparto Ostetricia e Ginecologia Azienda Ospedaliera di Terni; Stefania Troiani, Direttore reparto Neonatologia e UTIN Azienda Ospedaliera di Perugia; e Federica Celi, Direttore Pediatria TIN Neonatologia Azienda Ospedaliera di Terni.
La centralità dei nuovi percorsi assistenziali attivati è stata, inoltre, valorizzata attraverso il racconto di quattro operatori: Rosamaria Garofoli, Coordinatrice Sala Parto Azienda Ospedaliera Perugia Manila Ferretti, Dirigente medico in Ostetricia e Ginecologia, Azienda Ospedaliera di Terni, Lorenzo Cecconi, Dirigente medico in Ostetricia e Ginecologia, USL Umbria 1, Gaia Sigismondi, Ostetrica PO Foligno USL Umbria 2. 



     (A.T. 22.9.2021)




Ultimo aggiornamento: 23/09/2021