Fase due e piano delle riaperture nel Paese dal 18 maggio 2020, dal DPCM all'ordinanza della Regione Umbria



VIA LIBERA AGLI SPOSTAMENTI LIBERI TRA LE REGIONI

Dal 3 giugno sono consentiti gli spostamenti tra regioni. È ovviamente confermato il divieto di mobilità dalla propria abitazione o dimora per le persone sottoposte alla misura della quarantena per provvedimento dell’autorità sanitaria in quanto risultate positive al virus COVID-19, fino all’accertamento della guarigione o al ricovero in una struttura sanitaria o altra struttura allo scopo destinata. Resta vietato, l’assembramento di persone in luoghi pubblici o aperti al pubblico.




ROMA, 17 maggio - Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha firmato il Dpcm recante le misure per il contenimento dell'emergenza epidemiologica da Covid-19 in vigore dal 18 maggio. Le nuove misure consentono:

  • la riapertura delle attività produttive in tutto il territorio italiano;
  • i viaggi nella propria regione senza necessità di compilare l’autocertificazione;
  • i viaggi tra Regioni e fuori dai confini regionali a partire dal 3 giugno con l’obbligo della compilazione dell’autocertufucazione;
  • la riapertura di palestre e piscine a partire dal 25 maggio;
  • la raipartura di cinema, teatri e centri estivi a partire dal 15 giugno;
  • la possibilità di tornare a celebrare collettivamente messe e celebrazioni religiose;
  • la possibilità di tornare a visitare gli amici.

Il DPCM 17 maggio è costituito da 11 articoli e da 17 allegati e contiene le schede tecniche con le linee guida per la rapertura delle attività produttive


Ultimo aggiornamento: 03/06/2020