Giornata mondiale del diabete, le iniziative in programma



"AGISCI OGGI PER CAMBIARE DOMANI". SABATO 11 NOVEMBRE EVENTO AD ORVIETO PROMOSSO DAL COORDINAMENTO REGIONALE DELLE ASSOCIAZIONI PER IL DIABETE CON IL PATROCINIO DELL'AZIENDA USL UMBRIA 2



ORVIETO - “Agisci oggi per cambiare domani” è il titolo dell’evento che il Coordinamento Regionale delle Associazioni per il Diabete, con il patrocinio dell'Azienda Usl Umbria 2, ha organizzato per sabato 11 novembre a Orvieto in occasione della Giornata Mondiale del Diabete.

La GMD è stata istituita nel 1991 dall’International Diabetes Federation e dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. In Italia viene organizzata dal 2002 da Diabete Italia per sensibilizzare e informare l’opinione pubblica sul diabete, sulla sua prevenzione e gestione. Si tratta della manifestazione più grande del Volontariato in campo sanitario e in centinaia di città e cittadine d’Italia si svolgono numerosi eventi organizzati da Associazioni di persone con diabete, Medici, infermieri e altri professionisti sanitari.

Il diabete, malattia cronica, non fa discriminazioni: colpisce bambini, adulti ed anziani, ricchi e poveri, in tutti i Paesi. Comporta l’inevitabile coinvolgimento delle famiglie e interessa sia il mondo della scuola sia quello lavorativo, senza considerare l’importante impatto a livello dell’assistenza sanitaria in termini di risorse umane ed economiche.

Fornendo una fotografia sulla situazione generale della diffusione della patologia, si consideri che Il numero di persone con diabete di tipo 2 è in veloce crescita e ciò è dovuto soprattutto alle modifiche quantitative e qualitative nell’alimentazione (si mangia di più e peggio) e al minor dispendio energetico (il lavoro richiede meno fatica, non ci si muove a piedi, si sta lunghe ore fermi). Queste modifiche allo stile di vita, spesso associate al sovrappeso o alla obesità, fanno probabilmente scattare una tendenza geneticamente ereditata a sviluppare il diabete. Di seguito I dati nazionali diffusi da Diabete Italia: 3 milioni di persone hanno un diabete 2 già diagnosticato e seguito terapeuticamente (4,9% della popolazione), 1 milione di persone ha un il diabete di tipo 2 non ancora diagnosticato (1,6%) e 2,6 milioni sono a rischio di insorgenza della malattia (4,3%). Diverso è il caso del diabete di tipo 1 che può essere considerato la più frequente delle patologie rare, ogni anno vengono diagnosticati 5.000 nuovi casi e si stima che il totale dei soggetti in Italia sia pari a circa 250 mila.

La manifestazione regionale "Agisci oggi per cambiare domani", che propone numerose iniziative ed un dibattito con filmati e testimonianze di cittadini affetti dal diabete, avrà luogo ad Orvieto, sabato 11 novembre, a partire dalle ore 16.30, al Palazzo del Capitano del Popolo, nella sala dei Quattrocento.  




(A.T. 9.11.2017)



DOMENICA 12 NOVEMBRE GIORNATA MONDIALE DEL DIABETE. FOLIGNO IMPEGNATA SUL FRONTE DELLA PREVENZIONE



FOLIGNO - Anche a Foligno la Giornata Mondiale del Diabete. Domenica 12 novembre, l’UslUmbria 2, l’amministrazione comunale e alcune associazioni del territorio come Le Orme Camminare Liberi, Atletica Winner Foligno e Camminare con il diabete saranno impegnati sul fronte della prevenzione e dell'informazione.

La manifestazione folignate “Camminiamo-Corriamo per la salute. Torniamo tutti in centro” prevede nella mattinata di domenica un articolato e interessante programma, che inizierà con una passeggiata salutistica di gruppo non competitiva di 10 chilometri aperta a tutti cui faranno seguito momenti culturali e d'informazione scientifico-sanitaria sui vari aspetti della patologia del diabete. Alle ore 9 tutti in Piazza San Domenico (Oratorio del Crocifisso), dove partirà la camminata-corsa che si snoderà per circa un'ora all'interno del centro storico di Foligno. A tutti sarà donata una pettorina con il simbolo della Giornata Mondiale del Diabete.

I partecipanti, al termine della passeggiata, arriveranno nella Corte di Palazzo Candiotti dove verrà distribuita frutta di stagione e materiale informativo per la prevenzione e la corretta gestione del diabete. Per ricordare il senso della Giornata Mondiale del Diabete, interverranno la dottoressa Maria Luisa Picchio e la dottoressa Paola Menichelli, Direttore del Distretto di Foligno. Concluderà il sindaco di Foligno, Nando Mismetti. Seguirà poi un breve intermezzo musicale a cura dei giovani dell'Associazione Musicalmente che eseguiranno all’interno dell’Oratorio del Crocifisso, brani della tradizione classica ed europea. Dalle ore 12 alle ore 14, all'interno della Corte di Palazzo Candiotti, coloro che lo desidereranno potranno eseguire una valutazione personale del rischio di sviluppare diabete ed eseguire un controllo della glicemia da parte del personale del Servizio Diabetologico dell’Ospedale di Foligno. Il diabete è una malattia cronica in cui a causa di una ridotta o alterata produzione di insulina si verifica un aumento di glucosio (zucchero) nel sangue.

Esistono due forme principali di diabete: il diabete di tipo 2 che si manifesta in genere sopra i 40 anni in persone in sovrappeso o obese ed il diabete di tipo 1 che insorge in genere entro i primi 30 anni di vita e spesso in età pediatrica, dovuto ad una distruzione autoimmunitaria delle cellule che producono insulina. La Giornata Mondiale del Diabete è stata istituita nel 1991 dall’Organizzazione Mondiale della Sanità e viene organizzata in Italia dal 2002 da Diabete Italia per sensibilizzare ed informare l’opinione pubblica sul diabete sulla sua prevenzione e gestione.



(M.S. 8.11.2017)



Ultimo aggiornamento: 10/11/2017