CERCA UN SERVIZIO

Disabilità - Assistenza protesica

Descrizione del servizio

SSD ASSISTENZA PROTESICA

Responsabile Dr. Pietro Freda
protesica.terni@uslumbria2.it



L'Assistenza Protesica è un servizio garantito dal Servizio Sanitario Nazionale ai cittadini disabili e si prefigge, attraverso l'erogazione gratuita di protesi ed ausili, di concorrere al miglioramento delle loro condizioni di vita e di salute.
I dispositivi erogabili sono riportati negli Elenchi 1-2-3 del Nomenclatore Tariffario approvato con DM 27 agosto 1999 n. 332.

L'elenco n. 1 comprende i dispositivi (protesi, ortesi e ausili tecnici) costruiti su misura e quelli di serie la cui applicazione richiede modifiche eseguite da un tecnico abilitato. L'elenco n. 1 contiene, inoltre, i dispositivi di fabbricazione continua o di serie finiti che, per essere consegnati ad un determinato paziente, necessitano di essere specificamente individuati e allestiti a misura da un tecnico abilitato, su prescrizione del medico specialista. I dispositivi contenuti nell'elenco n. 1 sono destinati esclusivamente al paziente cui sono prescritti.

L'elenco n. 2 comprende i dispositivi (ausili tecnici) di serie, la cui applicazione o consegna non richiede l'intervento del tecnico abilitato. L'elenco n. 3 comprende gli apparecchi. acquistati direttamente dalle aziende USL ed assegnati in uso con procedure individuate dalla Regione e dalle Aziende medesime

La Regione Umbria con la Delibera di Giunta  n. 777/2007  ha raggruppato le tipologie di dispositivi indicati in 2 categorie:

1. Dispositivi assistenziali che consentono adeguati livelli di assistenza o nursing per ridurre l'allettamento in persone prive di un significativo potenziale di recupero (es. materasso antidecubito, sponde per letto, carrozzine pieghevoli ad autospinta, carrozzine a telaio rigido e aggiuntivi, sedia WC e doccia,  sollevatore mobile ad imbracatura polifunzionale, rialzo stabilizzante per WC, letto a manovella).
Per questi ausili è necessaria la proposta prescrittiva del Medico di Medicina Generale o Pediatra di Libera scelta  su ricettario reg.le contenente i dati anagrafici, la diagnosi, il  tipo di ausilio necessario, cui va allegata la documentazione clinica del paziente relativa alla disabilità in relazione alla quale si chiede l'ausilio


2. Dispositivi riabilitativi, ausili quasi sempre personalizzabili indispensabile per ridurre la disabilità e favorire l'autonomia della persona disabile, la cui  proposta prescrittiva  si inserisce in un  progetto di tipo riabilitativo spesso multidisciplinare. E' necessaria la richiesta di  visita specialistica del Medico di Medicina Generale o Pediatra di Libera scelta su ricettario reg.le e quindi la successiva prescrizione dello specialista competente.

In casi particolari e per gravissime disabilità possono essere autorizzate  forniture di ausili non inclusi nel Nomenclatore.


A chi si rivolge

  • Gli invalidi civili, di guerra e per servizio, i privi della vista e i sordomuti nonché i minori di anni 18 che necessitano di un intervento di prevenzione, cura e riabilitazione di un'invalidità permanente;
  • Coloro che hanno presentato domanda d'invalidità e sono in attesa di accertamento che si trovino nelle condizioni previste dall'art.1 della L. 11 febbraio 1980, n.18 (impossibilità di deambulare senza l'aiuto permanente di un accompagnatore o, che non essendo in grado di compiere gli atti quotidiani della vita, abbisognano di un'assistenza continua);
  • Gli istanti in attesa di riconoscimento da parte dell'INPS ai quali , in seguito all'accertamento sanitario effettuato dalla commissione medica della Azienda USL, sia stata riscontrata una menomazione che comporta una riduzione della capacità lavorativa superiore ad un terzo (> 33%), risultante dai verbali.
  • I soggetti laringectomizzati e tracheotomizzati, ileo-colostomizzati e urostomizzati, i portatori di catetere permanente, gli affetti da incontinenza stabilizzata nonché gli affetti da patologia grave che obbliga all'allettamento, previa presentazione di certificazione medica;
  • I soggetti amputati di arto, le donne con malformazione congenita che comporti l'assenza di una o entrambe le mammelle o della sola ghiandola mammaria ovvero che abbiano subito un intervento di mastectomia ed i soggetti che abbiano subito un intervento demolitore dell'occhio, previa presentazione di certificazione medica;
  • I ricoverati in struttura sanitaria accreditata, pubblica o privata, per i quali il medico responsabile dell'unità operativa certifichi la contestuale necessità e urgenza dell'applicazione di una protesi, di un'ortesi o di un ausilio prima della dimissione, ai fini dell'attivazione tempestiva o la conduzione del progetto riabilitativo, a fronte di una menomazione grave e permanente. Contestualmente alla fornitura della protesi o dell'ortesi deve essere avviata la procedura per il riconoscimento dell'invalidità.




    CONTRIBUTO EROGAZIONE PARRUCCHE PAZIENTI ONCOLOGICI

Dove e quando

EMERGENZA CORONAVIRUS

SI COMUNICA CHE IN SEGUITO ALLE DIRETTIVE EMANATE PER IL CONTENIMENTO DELLA DIFFUSIONE DEL CORONAVIRUS PER RIDURRE LO SPOSTAMENTO DELLE PERSONE E LE OCCASIONI DI CONTATTO, L’APERTURA DEGLI SPORTELLI DELLA PROTESICA PER IL PUBBLICO È STATO RIDOTTO CON UNA MODIFICA DEGLI ORARI DI ACCESSO COME DI SEGUITO RIPORTATO.

L’INVIO DELLE RICHIESTE DI AUSILI DOTRÀ ESSERE EFFETTUATO PREFERIBILMENTE VIA MAIL AGLI INDIRIZZI DELLA PROTESICA, IN BASE AL DISTRETTO DI APPARTENENZA.

FINO A NUOVA COMUNICAZIONE SONO SOSPESE LE VISITE SPECIALISTICHE PER LA PRESCRIZIONE DEGLI AUSILI NON URGENTI E LE VISITE DI COLLAUDO DEGLI AUSILI CONSEGNATI.


PER LA RICHIESTA AUSILI
per mail: agli indirizzi di riferimento di seguito indicati, per distretto di appartenenza, con allegata la seguente documentazione:

nel caso sia la prima richiesta di erogazione ausili, verbale di invalidità dell’INPS riportante per esteso le patologie riscontrate o richiesta inoltrata all’INPS di richiesta accertamento invalidità civile, richiesta del medico curante (ricetta) o richiesta di una struttura di ricovero e cura o di un centro specialistico;

se già effettuata in precedenza richiesta di erogazione ausili, richiesta del medico curante (ricetta) o richiesta di una struttura di ricovero e cura o di un centro specialistico.

allo sportello: non è necessaria la presenza del diretto interessato all’erogazione degli ausili, la richiesta può essere inoltrata da qualsiasi persona con copia di un documento di riconoscimento del destinatario dell’ausilio e propria, in corso di validità. Nel caso sia la prima richiesta di erogazione ausili, verbale di invalidità dell’INPS riportante per esteso le patologie riscontrate o richiesta inoltrata all’INPS di richiesta accertamento invalidità civile, richiesta del medico curante (ricetta) o richiesta di una struttura di ricovero e cura o di un centro specialistico;

se già effettuata in precedenza richiesta di erogazione ausili, richiesta del medico curante (ricetta) o richiesta di una struttura di ricovero e cura o di un centro specialistico.
Nota bene: le invalidità accertate o in fase di accertamento, devono essere congruenti con la tipologia di ausilio richiesto.


PER LE PROTESI ACUSTICHE
nel verbale di invalidità INPS nelle patologie accertate deve essere riportata la ipoacusia (o nella richiesta inoltrata all’INPS di accertamento invalidità civile, nelle patologie da accertare).
Dopo visita specialistica del medico otorino prescrittore, in caso di accettazione della richiesta, verrà autorizzata l’erogazione della protesi dalla ditta scelta dall’utente al momento della richiesta.
Nota bene: in nessun caso è prevista la possibilità perla Asl di erogare il contributo per l’acquisto della protesi acustica direttamente all’assistito.



PER LA RICHIESTA DI RIPARAZIONE/SOSTITUZIONE AUSILI:
non è necessario presentarsi allo sportello, non è necessaria richiesta del medico curante (ricetta), può essere effettuata direttamente dall’utente o suo rappresentante tramite mail in base al distretto di competenza.
Nella comunicazione dovrà essere riportata il tipo di ausilio, il guasto riscontrato, il nome e cognome dell’assegnatario dell’ausilio, l’indirizzo al quale effettuare l’intervento, numero di telefono di un referente, eventuali orari preferenziali per essere contattati.



PER LA RICHIESTA RITIRO AUSILI:
non è necessario presentarsi allo sportello, non è necessaria richiesta del medico curante (ricetta rossa), può essere effettuata direttamente dall’utente o suo rappresentante tramite mail in base al distretto di appartenenza.
Nella comunicazione dovrà essere indicata il modello di ausilio, il nome e cognome dell’assegnatario dell’ausilio (in caso di richiesta di ritiro causa decesso dell’assegnatario anche la data di morte), indirizzo al quale effettuare l’intervento, numero di telefono di un referente, eventuali orari preferenziali per essere contattati.



PER IL COLLAUDO AUSILI:
per il collaudo degli ausili (scarpe, plantari, busti, protesi acustiche, ecc.), dopo comunicazione della ditta dell’avvenuta consegna dell’ausilio, sarà cura del nostro ufficio convocare a visita l’utente.
L’ausilio può essere utilizzato dall’utente in attesa del collaudo.




Indirizzi mail:

TERNI: protesica.terni@uslumbria2.it

NARNI-AMELIA: protesica.narniamelia@uslumbria2.it

ORVIETO: protesica.orvieto@uslumbria2.it

FOLIGNO: protesica.foligno@uslumbria2.it

SPOLETO: protesica.spoleto@uslumbria2.it

NORCIA-CASCIA: protesica.foligno@uslumbria2.it



ORARI E RIFERIMENTI

AREA SUD TERRITORIO PROVINCIALE DI TERNI (DISTRETTI DI TERNI, NARNI-AMELIA, ORVIETO)

TERNI, Via Bramante 37 - scala A, primo piano
tel. 0744 204846 - 204056 Fax 0744 204056 protesica.terni@uslumbria2.it
MARTEDI’ 08,30 – 12,00
I numeri eliminacode per l’accesso del pubblico verranno ritirati 30 minuti prima dell’orario di chiusura dello sportello


AMELIA, Piazza Vera, 8
Tel. 0744 901446 protesica.narniamelia@uslumbria2.it
Lunedì dalle ore 08.30 alle 12.00


NARNI, Via Tuderte 12
Tel. 0744 756625 protesica.narniamelia@uslumbria2.it
Giovedì dalle ore 08.30 alle 12.00


ORVIETO, c/o presidio Ospedaliero Santa Maria della Stella
Tel. 0763 307717 - 0763 307722 protesica.orvieto@uslumbria2.it
Lunedì dalle 8.30 alle 13.00

AUSILI E PROTESI RESPIRATORIE
Per l'erogazione di questi ausili (comprese le cannule tracheostomiche), per il distretto di Terni, di Narni/Amelia e di Orvieto, dopo aver presentato domanda presso gli sportelli Servizio Assistenza Protesica, rivolgersi all'apposita struttura della U.O. Pneumologia Territoriale - via D. Bramante 37 Terni – scala B primo piano. Tel.0744/204619; 0744204962, fax: 0744/204925


AREA NORD (DISTRETTI DI FOLIGNO, SPOLETO, VALNERINA)

FOLIGNO, c/o Presidio Ospedaliero, Piano terra – area CUP
tel. 07423397221 protesica.foligno@uslumbria2.it
Martedì dalle 08.30 alle 12.00
I numeri eliminacode per l’accesso del pubblico verranno ritirati 30 minuti prima dell’orario di chiusura dello sportello


SPOLETO, c/o Palazzina Micheli, 1° piano, tel. 0743/210371
protesica.spoleto@uslumbria2.it
Martedì dalle 08.30 alle 12.00


NORCIA, c/o Distretto, Via dell’Ospedale s.n.c. tel. 0743/815255 Email: protesica.foligno@uslumbria2.it











Ultimo aggiornamento: 19/03/2020