Inaugurata la palestra per pazienti oncologici dell'ospedale di Foligno realizzata grazie all'impegno dell'associazione Giacomo Sintini



FOLIGNO - Inaugurata, venerdì scorso primo ottobre, la palestra per i pazienti oncologici dell’ospedale “San Giovanni Battista” di Foligno, situata nel reparto di Neuroriabilitazione.


Un progetto molto ambizioso che vede finalmente la luce dopo la lunga emergenza pandemica, grazie ad una proficua collaborazione di molte componenti cittadine che hanno contribuito all'acquisto di alcuni strumenti di ultima generazione che consentono specifici esercizi di allenamento, supervisionati da fisioterapisti e personale altamente specializzato.


Nel corso della conferenza stampa di inaugurazione, la direzione strategica dell'azienda Usl Umbria 2 e la direzione del presidio ospedaliero hanno rivolto un sentito ringraziamento all'associazione Giacomo Sintini che, grazie ad un impegno e ad uno sforzo organizzativo straordinario, ha permesso la realizzazione di questa importante opera.

 

“Il beneficio di stili di vita corretti nei pazienti oncologici quali sana alimentazione e attività fisica - ha spiegato Monica Sassi, responsabile della struttura semplice dipartimentale di Oncoematologia area Nord sottolineando l'importanza del progetto - è dimostrato in molti studi che evidenziano un vantaggio in termini di riduzione di mortalità, del rischio di recidiva e degli effetti collaterali delle terapie, chemioterapia, radioterapia e ormonoterapia”.
 
"Tale beneficio - ha proseguito la dr.ssa Sassi - è ancora più rilevante se si tiene conto che, a fronte di una maggiore incidenza delle neoplasie, il numero di pazienti sopravvissuti ad una diagnosi di cancro continua ad aumentare. In Italia la sopravvivenza a 5 anni dalla diagnosi raggiunge il 63% nelle donne e il 54% negli uomini. Circa 3 milioni e mezzo di persone affrontano con buona qualità della vita la malattia e la cifra è in costante crescita grazie ad armi sempre più efficaci come l’immunoterapia e le terapie a bersaglio molecolare che si aggiungono a chirurgia, chemioterapia, ormonoterapia e radioterapia. La sopravvivenza a 5 anni dalla diagnosi raggiunge il 92% nel tumore della prostata, l’87% nella mammella, il 79% nella vescica e il 65% nel colon-retto".

La scelta di creare una palestra all'interno di un presidio ospedaliero, una delle poche esistenti dedicate ai pazienti oncologici, è di fondamentale importanza per promuovere uno stile di vita corretto all’interno del programma di cura, al pari delle terapie praticate.

 

L’assistito diventa quindi protagonista del suo percorso terapeutico in un ambiente dove vengono erogate le terapie necessarie alla sua guarigione che lo accoglie e lo prende in carico anche per i suoi bisogni non esclusivamente medici.


"Sarebbe stato impossibile raggiungere un obiettivo così grande se non avessimo trovato persone e associazioni di valore con cui far squadra nel modo giusto” - afferma Jack Sintini, il cui contributo è stato fondamentale per portare a compimento l'ambizioso progetto.

L'associazione ha coinvolto la Fondazione Cassa di Risparmio di Foligno, Lions club e l'Associazione Donne Insieme e promosso una raccolta fondi cui hanno partecipato anche LinkedIn Corporation, Famiglia Gabana, Famiglia Pinaglia ed altri privati.

"Per esperienza personale - prosegue Sintini - so quanto sia importante per il recupero fisico e la prevenzione delle recidive dei tumori, allenarsi in maniera corretta, con attrezzature di qualità e seguiti da personale qualificato e sono convinto che l’investimento realizzato, oggi come in futuro, potrà fare la differenza”.
 


/MC-API/Risorse/StreamMiniaturaRisorsa Foto palestra per pazienti oncologici


Alla conferenza stampa di inaugurazione della palestra oncologica, oltre allo staff di Oncologia diretto da Monica Sassi, sono intervenuti il direttore amministrativo dell’azienda sanitaria Piero Carsili, la direttrice del presidio ospedaliero di Foligno Rita Valecchi, il direttore del dipartimento di Riabilitazione Mauro Zampolini, i membri del cda della Fondazione Cassa di Risparmio di Foligno Cristiano Antonietti, segretario generale, e Paolo Trenta, il presidente dell’associazione, che porta il suo nome, Giacomo Sintini, sportivo ed ex campione di pallavolo, la presidente Lions Club di Foligno Anna Frongia, la presidente dell’associazione Donne Insieme Foligno Giorgia Paioncini, il presidente della Confcommercio Aldo Amoni. Presenti anche rappresentanti dell’amministrazione municipale di Foligno e della Regione Umbria.




     (A.T. 2.10.2021)

 




Ultimo aggiornamento: 02/10/2021