Ospedale di Spoleto, è già operativo, da questa mattina, il contingente di cinque specialisti proveniente dalla Lombardia



SPOLETO - E' già operativo da questa mattina, nei reparti Covid dell'ospedale "San Matteo degli Infermi", il contigente di sanitari provenienti dalla Lombardia che supporterà il lavoro dei professionisti umbri nella gestione dei pazienti positivi alla Sars CoV-2.

Tramite l'istituto del comando, dalla Asst di Lodi sono arrivati a Spoleto un medico pneumologo, la dr.ssa Francesca Reali e due infermieri, Davide Giustivi, in servizio al Pronto Soccorso dell'ospedale di Lodi e Simona Ravera, infermiera di Terapia Intensiva al nosocomio di Codogno; dalla Fondazione IRCCS Policlinico Ca' Granda Ospedale Maggiore Policlinico di Milano il medico anestesista rianimatore dr. Francesco Bottazzini; dalla Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo di Pavia il medico anestesista rianimatore dr. Mirko Belliato, il primario che, un anno fa, ha curato Mattia Maestri, destinato ad essere ricordato come il “Paziente 1” del Covid.


L'ARRIVO DEI SANITARI LOMBARDI, DOMENICA 21 FEBBRAIO. FILMATO
(si ringrazia Ilaria Bosi, Il Messaggero)




I sanitari lombardi sono stati accolti, ieri sera, domenica 21 febbraio, dai vertici aziendali dell'Azienda Usl Umbria 2 dr. Massimo De Fino, direttore generale, dr. Camillo Giammartino, direttore sanitario, dr. Piero Carsili, direttore amministrativo e dal direttore del presidio ospedaliero "San Matteo degli Infermi" dr.ssa Orietta Rossi. All'incontro ha partecipato il sindaco di Spoleto dr. Umberto De Augustinis e i dottori Federico Governatori e Giuseppe Belli in rappresentanza della Protezione Civile regionale dell'Umbria.

Nel rivolgere un sentito ringraziamento ai professionisti lombardi che hanno accolto con grande generosità la richiesta di aiuto provenente dalla nostra regione, il direttore generale Massimo De Fino si è detto certo che il loro impegno, che deriva dall'esperienza maturata sul campo in fatto di gestione dell'evento pandemico, assistenza e cura dei pazienti Covid-19, assicurerà un prezioso contributo alla collettività e ai sanitari del "San Matteo degli Infermi" in questa fase particolarmente critica.



PRIMO GIORNO DI LAVORO - Lunedì 22 febbraio, l'accoglienza al "San Matteo degli Infermi". Il direttore medico del presidio ospedaliero dr.ssa Orietta Rossi e i dirigenti medici spoletini incontrano i colleghi lombardi ad inizio turno





      (A.T. 22.2.2021)



/MC-API/Risorse/StreamRisorsa


ELENCO PUNTI VACCINALI OVER 80
Dal 25 febbraio prenotazioni online o presso le farmacie aperte per i cittadini nati da febbraio a dicembre 1941, quelli nati nel 1939 e in tutti gli anni precedenti. I cittadini ultraottantenni fragili che non potranno recarsi ai punti vaccinali non dovranno prenotare in quanto saranno contattati e vaccinati a domicilio, a partire dal 1 marzo, dal proprio medico di famiglia. Dal 18 febbraio prenotazione aperta per farmacisti, medici e collaboratori sanitari, odontoiatri.
NOTA REGIONE UMBRIA 25 FEBBRAIO: 
(aun) – Perugia, 25 feb. 021 - Si comunica che per i nati dal 1941 la
prenotazione per la somministrazione del vaccino è aperta da oggi, ma sarà consentita progressivamente al compimento degli 80 anni in quanto in questa fase la campagna vaccinale è riservata a tutti i soggetti che hanno appunto già compiuto 80 anni alla data della prenotazione.


SEZIONE WEB INFORMATIVA AZIENDA USL UMBRIA 2


PRENOTAZIONI ONLINE O PRESSO LE FARMACIE

ULTERIORI SPECIFICHE SU PRENOTAZIONI E VACCINAZIONI FORNITE DALLA REGIONE UMBRIA

CAMPAGNA VACCINAZIONE ANTI COVID-19 REGIONE UMBRIA, SEZIONE WEB INFORMATIVA

VACCINAZIONE ANTICOVID, DOCUMENTAZIONE E MODULISTICA

FAQ MINISTERO DELLA SALUTE VACCINAZIONE ANTI COVID-19




/MC-API/Risorse/StreamRisorsa

INFO CHAT COVID UMBRIA

SANITAPP SERVIZI SANITARI REGIONE UMBRIA








 

















Ultimo aggiornamento: 25/02/2021