Piano Regionale Prevenzione 2020-2025. Tutta la documentazione







Agg. 09.04.2024


A cura del servizio PSAL, Prevenzione e Sicurezza degli Ambienti di Lavoro Usl Umbria 2 



PIANI MIRATI DI PREVENZIONE


I Programmi Predefiniti (PP) per la prevenzione dei rischi occupazionali previsti dal Piano Regionale della Prevenzione 2022-2025 adottano la metodologia del Piano Mirato di Prevenzione.

 I Piani Mirati di Prevenzione (PMP) sono una tipologia di intervento che intende coniugare l'attività di promozione di Buone Pratiche con l'attività di vigilanza propria dei Servizi di Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro (SPSAL) delle Aziende USL.

L'obiettivo è quello di innalzare gradualmente, ma in un intero comparto nel suo complesso, il livello di prevenzione e sicurezza nei luoghi di lavoro e viene attuato attraverso diverse fasi:

  1. azioni di Prevenzione, Assistenza e Promozione (tramite comunicazioni scritte, seminari, siti Web) per rendere note le indicazioni tecniche sulle buone pratiche indicate da gruppi di lavoro dedicati o da altri Enti Pubblici, al fine di favorirne l’applicazione ed aumentare le conoscenze delle varie figure aziendali (Datore di lavoro, lavoratori ecc.);
  2. richiesta alle aziende di auto valutarsi mediante la compilazione di una scheda specifica (da restituire all' Azienda USL);
  3. attività di vigilanza in un campione delle aziende.

Sul sito della Regione Umbria è disponibile e scaricabile la documentazione relativa ai PMP attivati dei programmi predefiniti PP06, PP07 e PP08 e alla SORVEGLIANZA SANITARIA


LINK AL SITO ISTITUZIONALE REGIONE UMBRIA
https://www.regione.umbria.it/piani-mirati-di-prevenzione

 

PMP per la sicurezza del lavoro nella movimentazione delle merci attraverso i carrelli elevatori

PMP per l’utilizzo in sicurezza delle macchine in particolare nel comparto metalmeccanico

PMP del rischio di esposizione a sostanze chimiche nelle falegnamerie

PMP del rischio ribaltamento mezzi agricoli

PMP del rischio di caduta dall’alto in edilizia

PMP del rischio SLC e di episodi di violenza nel settore delle cooperative sociali e in altri comparti a rischio (grande distribuzione, scuole)

 
 Presentazione PIANO MIRATO  GDO - RISCHIO STRESS LAVORO CORRELATO
 RISCHIO STRESS LAVORO CORRELATO NEL SETTORE DELLE COOP SOCIALI, GRANDE DISTRIBUZIONE, SCUOLE E IN ALTRI COMPARTI - Presentazione piano mirato
 CRITICITA' E BUONE PRATICHE USL UMBRIA 2 - PREVENZIONE DEL RISCHIO STRESS LAVORO CORRELATO



PMP del rischio cancerogeno nel settore delle imprese addette alla bonifica di materiali contenenti amianto

PMP del rischio da sovraccarico biomeccanico nel comparto lavorazioni carni

PMP sorveglianza sanitaria efficace

 

PP03 - LUOGHI DI LAVORO CHE PROMUOVONO SALUTE – RETE WHP UMBRIA


I referenti di AUSL Umbria 2 sono:

  1. Programma PP03 - Dr.ssa Eleonora Angelucci mail: eleonora.angelucci@uslumbria2.it
  2. Programma PP06 - Dr.ssa Chiara Marchetti mail: chiara.marchetti@uslumbria2.it
  3. Programma PP07 - TdP Roberto Merlini mail: roberto.merlini@uslumbria2.it
  4. Programma PP08 - Dr.ssa Enrica Crespi mail: enrica.crespi@uslumbria2.it 

 

 

 

La Promozione della salute nei Luoghi di Lavoro (Workplace Health Promotion – WHP)  ha lo scopo di migliorare la salute e il benessere delle persone nel contesto lavorativo, ritenuto un setting privilegiato per l’adozione di stili di vita salutari.


Stili di vita, ambiente, attività lavorativa e rischi professionali interagiscono, tanto che attualmente è raccomandato un approccio che integri la prevenzione dai rischi per la salute e sicurezza nei luoghi di lavoro con la promozione delle azioni di prevenzione di danni acuti e cronici come, ad esempio, delineato dal NIOSH americano con il Total Worker Health.

Le prove di efficacia dimostrano che gli interventi di Workplace Health Promotion possono migliorare lo stato di salute del lavoratore, aumentarne la qualità della vita, creargli condizioni di maggiore gratificazione e diminuire infortuni e malattie.


Gli interventi possono inoltre avere ricadute positive sull’organizzazione aziendale, facendo diminuire i costi relativi all’assenteismo. Possono inoltre migliorare l’immagine aziendale, far registrare un minore turnover ed una maggiore produttività.


Il programma “WHP- Luoghi di Lavoro che Promuovono la Salute” è un programma di promozione della salute negli ambienti di lavoro che la Regione Umbria ha sviluppato nell’ambito del Programma Predefinito 3 del Piano Regionale della Prevenzione 2020-2025 per contribuire al miglioramento della salute e del benessere delle persone nell’ambito dei contesti lavorativi pubblici e privati.


L’azienda o l’ente che aderisce al programma si impegna a realizzare delle “buone pratiche”, ossia delle azioni di provata efficacia, finalizzate a facilitare l’adozione di comportamenti protettivi per la salute e migliorare il benessere dei propri lavoratori nell’ambito di sei aree tematiche:

  • promozione di una corretta alimentazione;
  • promozione dell’attività fisica;
  • contrasto al fumo di tabacco;
  • il contrasto al consumo a rischio di alcol e comportamenti additivi;
  • applicazione strumenti di inclusione e attività del medico competente;
  • altre tematiche per la promozione del benessere lavorativo e della conciliazione vita-lavoro



Vantaggi

  • Miglioramento dell’organizzazione e del “clima” aziendali;
  • Crescita del senso di appartenenza alla comunità lavorativa e della motivazione al lavoro;
  • Riduzione di infortuni e malattie;
  • Diminuzione dei costi diretti e indiretti determinati dall’assenteismo, dal presentismo e dal turnover eccessivo dei lavoratori;
  • Miglioramento della produttività;
  • Miglioramento dell’immagine aziendale che, nell’ambito della responsabilità sociale, si impegna attivamente nel promuovere e migliorare la salute dei lavoratori;
  • Possibilità di accedere alla scontistica “oscillazione per prevenzione” (OT/24), con il quale l’INAIL premia le aziende che da almeno un biennio realizzano interventi per il miglioramento delle condizioni di sicurezza e di igiene nei luoghi di lavoro, in aggiunta a quelli minimi previsti dalla normativa in materia (D.Lgs. 81/2008 e s.m.i.);
  • Ottenere il riconoscimento da parte della di USL Umbria 1 “Luogo di Lavoro che Promuove Salute”.



Requisiti per l’adesione

  • L’adesione è gratuita ed aperta ad imprese ed enti pubblici e privati dell’Umbria;
  • Essere in regola con gli oneri contributivi e assicurativi;
  • Aver redatto il Documento di Valutazione dei Rischi come previsto dal D.Lgs 81/08 e s.m.i. e rispettare le disposizioni in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro;
  • Essere in regola con le norme ambientali (D.Lgs 152/06 e s.m.i.);
  • Non aver riportato nei 5 anni precedenti condanne definitive relative all’applicazione del D. Lgs. 231/2001 (art. 25 septis-omicidio colposo o lesioni gravi o gravissime commesse con violazione della norma sulla tutela della salute e sicurezza sul lavoro o art. 25 undicies – reati ambientali).



Come aderire a Luoghi di Lavoro che Promuovono la Salute -
rete WHP Umbria

Tutte le informazioni sul percorso da intraprendere sono disponibili nella GUIDA OPERTIVA LUOGHI DI LAVORO CHE PROMUOVONO SALUTE.  L’adesione va effettuata compilando l’apposita scheda (SCHEDA 1) ed inviandola a  whp@uslumbria2.it

 

            GUIDA OPERATIVA LUOGHI DI LAVORO CHE PROMUOVONO SALUTE


 SCHEDA 1 - FORMAT DI ADESIONE AL SITO

 SCHEDA 2 - PROFILO DI SALUTE

 SCHEDA 3 - SCHEDA DI PIANIFICAZIONE

 SCHEDA 4 – RENDICONTAZIONE

 

 

Ulteriori informazioni e materiali sono disponibili sul sito della Regione Umbria

https://www.regione.umbria.it/programma-luoghi-di-lavoro-che-promuovono-salute-rete-whp-regione-umbria

 















"Luoghi di lavoro che promuovono la salute", al via i laboratori di coprogettazione promossi dalle aziende sanitarie e dall'Inail

vai alla news



Piano della Prevenzione 2020-2025: obiettivi e strategie in un’ottica di one health. Terni, 24 marzo sala convegni Arpa
vai alla news






NOVEMBRE 2022


 PAZIENTI, CITTADINI E ISTITUZIONI: UNA COLLABORAZIONE OTTIMALE PER LA NUTRIZIONE 

 Villa Umbra, 16.11.2022 - Programma dei lavori.pdf         



 LUOGHI DI LAVORO CHE PROMUOVONO SALUTE 

 Attuazione programma PP3 Luoghi di lavoro che promuovono salute del PRP 2020-2025 nelle aziende sanitarie.pdf
 Luoghi di lavoro che promuovono salute.pdf
 Laboratorio di co-progettazione su promozione della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.pdf
 Attori, alleanze, strategie e strumenti.pdf






OTTOBRE 2022

 Presentato Piano Regionale Prevenzione, nota stampa 20 ottobre 2022 AUN, Agenzia Umbria Notizie (Regione Umbria)





La Direzione regionale Salute e Welfare, in collaborazione con la Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica, secondo quanto previsto nel Piano Unico della Formazione Regionale approvato con DGR 1020 del 05/10/2022, organizza l’evento PRESENTAZIONE PIANO PREVENZIONE REGIONE UMBRIA - Corso N° 10 destinato a

 

tutti i soggetti che operano nell’ambito della Prevenzione e della promozione della salute, con particolare riferimento, all’interno delle Strutture e dei Servizi delle Aziende Sanitarie Locali, agli operatori e ai Responsabili di Distretti, dei Centri di salute, dei Dipartimenti di Prevenzione, dei Servizi di Screening, dei Servizi per le Dipendenze, dei Consultori familiari e dei Servizi di Igiene mentale e a quanti si occupano di Epidemiologia e Sistemi di sorveglianza, Formazione, Comunicazione istituzionale ed Educazione alla salute, ai Medici di Medicina generale, ai Pediatri di libera scelta.

          

Il corso si svolgerà il 20 ottobre 2022 presso la Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica – Villa Umbra.


Programma dei lavori e modalità di iscrizione 





La partecipazione al corso è a titolo gratuito essendo l’attività finanziata dalla Direzione Salute e Welfare della Regione Umbria.


Documentazione PRP consultabile nel sito web istituzionale della Regione Umbria sezione "Prevenzione")



Per qualsiasi ulteriore informazione, potrete contattare il Referente del corso di Villa Umbra Matteo Menchetti telefonando allo 075 5159757 via mail all’indirizzo matteo.menchetti@villaumbra.it.

 


PRESENTAZIONE


Il Piano Regionale della Prevenzione della Regione Umbria (PRP) è stato elaborato al fine di adottare e tradurre il Piano nazionale Prevenzione (PNP) risorsa strategica del SSR.

Il PRP si pone come obiettivo di assumere tutta la popolazione umbra, a priori da età, fattori culturali o status socio-economico, all’interno di un percorso che mira al miglioramento dello stato di salute.

La Regione Umbria condivide e fa propri i principi ispiratori del PNP 2020-2025, che rappresenta uno degli strumenti per dare attuazione e concretezza ai LEA , contestualizzando i programmi ed i relativi processi/azioni che concorrono al raggiungimento degli obiettivi di salute, in particolare: l’approccio multidisciplinare ed intersettoriale nell’affrontare i rischi per la salute in ottica One Health; la concezione unitaria della salute umana, la promozione della salute, lo sviluppo di strategie di empowerment e capacity building e per ultimo il principio della salute in tutte le politiche; l'equità nell’azione, nella consapevolezza che lo svantaggio sociale rappresenta un importante fattore di rischio per la salute e la qualità della vita.

La giornata di formazione, in programma giovedì 20 ottobre prossimo, si propone di illustrare le grandi linee del progetto soffermandosi sui programmi Predefiniti e Liberi del PRP offrendo spunti di interesse.



 

PRP-PIANO REGIONALE PREVENZIONE 2020-2025

Piano Regionale della Prevenzione 2020-2025 - SINTESI

Sintesi del profilo di salute ed equità

 

Allegato_Profilo di Salute

DGR_N.1312_22.12.2021

DD_2605_2022_GdL_PRP_2020_2025

Allegato 1) DD 2605_2022

 




PANFLU 2021-2023 PIANO PANDEMICO REGIONE UMBRIA

ALLEGATO 1A - MAPPATURA DELLA POPOLAZIONE

ALLEGATO 1B - UCRESP

ALLEGATO 1C - COMITATO PANDEMICO

ALLEGATO 1D - CICLO DI MONITORAGGIO

ALLEGATO 1E - LISTA DI AUTOVALUTAZIONE

ALLEGATO 2A -SORVEGLIANZA

ALLEGATO 2B - ONE HEALTH

ALLEGATO 3.1B - SICUREZZA LUOGHI DI LAVORO

ALLEGATO 3.2A - MAPPATURA SERVIZI

ALLEGATO 3.2B - DEFINIZIONE DEI FABBISOGNI E SCENARI

ALLEGATO 3.2C - DEFINIZIONE DELLA RETE REGIONALE DEI SERVIZI SANITARI PER LA GESTIONE DELLA PANDEMIA

ALLEGATO 3.2E - DEFINIZIONE STRUMENTI DI MONITORAGGIO

ALLEGATO 3.2F - DEFINIZIONE TRASPORTI

ALLEGATO 3.2H - PIANIFICAZIONE RIPRISTINO








(A.T. 10.10.2022 e successivi aggiornamenti)



Ultimo aggiornamento: 09/04/2024



img social