Ricoveri

Ricovero urgente

Definizione
Il ricovero d'urgenza è un ricovero che fa seguito, normalmente, ad un accesso di Pronto Soccorso e comunque alla comparsa di un problema acuto di salute, che richiede accertamenti clinici o interventi diagnostico - terapeutici non differibili nel tempo. Il Pronto Soccorso è un servizio deputato esclusivamente a garantire gli interventi diagnostici e terapeutici d’urgenza, aperto 7 giorni su 7, 24 ore su 24.

Il ricovero urgente è disposto dal medico in servizio presso il Pronto Soccorso che accoglie il paziente. Nel caso in cui il ricovero non sia possibile o siano necessarie cure presso altro presidio, si provvederà al trasporto protetto.

Qualora il medico non ritenga necessario il ricovero, secondo la specifica situazione del paziente, può collocare l’utente in osservazione breve oppure può inviarlo a domicilio, all’attenzione del medico curante o inserirlo nel percorso ambulatoriale più idoneo.


Modalità
Le prestazioni di pronto soccorso non vengono effettuate per "ordine di arrivo" bensì attuando una selezione di priorità legata alla gravità della situazione clinica che viene valutata dal personale infermieristico specializzato nell'accoglienza in Pronto soccorso. Gli utenti infatti vengono accolti da un infermiere che raccoglie i dati anagrafici, valuta la complessità del quadro clinico e, in relazione alla gravità del caso, assegna un codice di accesso alla visita contraddistinto da un determinato colore (TRIAGE ):


ROSSO  Viene assegnato a pazienti molto critici, con disturbi più gravi o che necessitano della massima urgenza; priorità d’accesso massima.


GIALLO
 
 Viene assegnato a pazienti con lesioni disturbi gravi. Il personale del PS li assisterà nel più breve tempo possibile, ma successivamente ai pazienti con “codice rosso”; priorità d’accesso intermedia.


VERDE
 
 Viene assegnato a pazienti con disturbi non urgenti: tali pazienti vengono visitati solo dopo i pazienti contrassegnati con il codice “rosso” e “giallo”; priorità d’accesso molto bassa.


BIANCO 
 Viene assegnato a pazienti con patologie che non richiederebbero il ricorso al Pronto Soccorso, ovvero per i casi che possono essere differiti e risolti anche al di fuori dell'Ospedale (medico di famiglia, guardia medica, ecc.). I pazienti vengono visitati solo dopo i pazienti contrassegnati con il codice “rosso”, “giallo” e “verde”.


Tale sistema può pertanto determinare per alcuni pazienti un periodo di attesa sensibile, qualora si presentino pazienti in condizioni cliniche di maggiore gravità.


Le prestazioni sanitarie non urgenti sono soggette alla corresponsione del ticket (€. 25,00)
. Il giudizio sull’urgenza o meno della prestazione compete al medico del Pronto Soccorso.


Ricovero ordinario

E’ una forma di ricovero la cui durata dipende dal tipo di patologia e di cure necessarie. Il ricovero ordinario può essere programmato se si accede direttamente al reparto o verificarsi secondo procedure di urgenza disposte direttamente dal pronto soccorso. La richiesta può essere fatta dai medici di famiglia, dagli specialisti anche interni all'ospedale, dai medici di continuità assistenziale.


Ricovero programmato

Il ricovero programmato è un ricovero per patologie che non rivestono carattere d'urgenza e quindi programmabile nel tempo.  Per quanto attiene la data e le modalità di accesso il ricovero programmato, predisposto dal medico, viene concordato nell'ambito del reparto.

Per il ricovero programmato occorre presentarsi direttamente nel reparto in cui è prevista la degenza e dove vengono effettuate le procedure di accettazione per la formalizzazione del ricovero e la registrazione dei dati con la documentazione necessaria.

I ricoveri programmati possono essere preceduti dalla preospedalizzazione, un servizio rivolto ai pazienti in lista d'attesa per gli interventi chirurgici programmati. Tale servizio permette di concentrare, nel minor tempo possibile e prima del ricovero, l'esecuzione degli accertamenti clinici necessari per l’intervento chirurgico.


Ricovero in day hospital

E’ un ricovero diurno programmato di tipo medico, che prevede l'ingresso del paziente al mattino e la sua dimissione entro 12 ore. Possono essere previste più giornate successive di ricovero, organizzate nel tempo, secondo le necessità di cura del paziente.  Consiste in prestazioni di carattere diagnostico, terapeutico e riabilitativo che non comportano la necessità del ricovero ordinario ma che, per la loro natura o complessità di esecuzione, richiedono che sia garantito un regime di assistenza medica ed infermieristica continua multidisciplinare non ottenibile in ambito ambulatoriale.

Il  prolungamento della degenza è comunque possibile per tutti i casi in cui il medico valuti la necessità di continuare l'osservazione clinica.


Ricovero in day surgery

Il ricovero in day surgery è un ricovero diurno programmato di tipo chirurgico, che prevede l'ingresso del paziente al mattino e la sua dimissione entro le 12 ore. Il ricovero in one day surgery è invece un ricovero che prevede l'ingresso del paziente al mattino e la sua dimissione entro le 24 ore. 

Il prolungamento della degenza è comunque possibile per tutti i casi in cui il medico valuti la necessità di continuare l'osservazione clinica.


Attività ambulatoriali

La maggior parte delle prestazioni si prenota rivolgendosi ad uno degli sportelli del Centro Unico di Prenotazione (CUP) siti all’interno dei Presidi Ospedalieri, Centri Erogazione Servizi territoriali o presso i FarmaCup.


Per prenotare è necessario possedere:

  • la ricetta che il proprio Medico curante, Pediatra, Medico di Continuità Assistenziale o Specialista compila quando valuta la necessità di richiedere una visita o un esame;

  • la tessera sanitaria;

  • l’eventuale attestato di esenzione.

In seguito alla prenotazione verrà rilasciata la documentazione con data, ora, luogo dell'appuntamento oltre che l'importo da pagare (ticket) a titolo di compartecipazione alla spesa. È importante conservare e portare con se tale documentazione il giorno dell'appuntamento. È necessario regolarizzare la prenotazione (pagamento ticket o registrazione esenzione) prima di accedere alla visita o all'esame.


Prenotare la Libera Professione ambulatoriale

In generale per prenotare le prestazioni ambulatoriali in regime Attività Libero Professionale Intramoenia il cittadino può recarsi di persona allo Sportello ALPI sito al piano terra del Presidio Ospedaliero (dall’ingresso corridoio di destra – adiacente alla Preospedalizzazione) oppure telefonare al numero 0742/3397799. Il Servizio è attivo dal Lunedì al Venerdì dalle ore 8,30 alle 16,00 con orario continuato.


Le branche specialistiche eroganti le prestazioni ambulatoriali sono:

  • anatomia patologica

  • anestesia

  • angiologia

  • cardiologia

  • chirurgia

  • dermatologia

  • endocrinologia

  • endocrinologia chirurgica

  • gastroenterologia

  • medicina

  • medicina fisica e riabilitazione

  • nefrologia

  • neurochirurgia

  • neurologia

  • oculistica

  • odontoiatria

  • ortopedia

  • ostetricia e ginecologia

  • otorinolaringoiatria

  • pediatria

  • pneumologia

  • pronto soccorso

  • radiologia

  • radioterapia

  • servizio dietetico

  • servizio nutrizione clinica

  • servizio oncoematologia

  • urologia


Cosa occorre per il ricovero?

Il paziente è tenuto a regolarizzare il ricovero presso l'ufficio di accettazione, munito della documentazione necessaria.


I documenti necessari per il ricovero sono:

  • la tessera sanitaria,

  • documento di identità in corso di validità

  • la richiesta medica di ricovero ospedaliero, in caso di ricovero programmato.

Per i Cittadini Comunitari:

  • Tessera TEAM (Tessera Europea Assistenza Malattia) o Certificato Sostitutivo TEAM o Mod. E/112 o Tesserino Sanitario (in corso di validità) rilasciato da ASL italiana o Polizza Assicurativa a copertura delle spese mediche

  • documento di identità in corso di validità

  • la richiesta medica di ricovero ospedaliero, in caso di ricovero programmato.

Per i Cittadini appartenenti a paesi con cui vigono accordi bilaterali:

  • Modello convenzionale di assistenza sanitaria rilasciato dal paese estero o Polizza Assicurativa a copertura delle spese mediche

  • documento di identità in corso di validità.

Per i cittadini Extra Comunitari:



a) Regolarmente soggiornanti

  • Tesserino Sanitario (in corso di validità) rilasciato da ASL italiana o Polizza Assicurativa a copertura delle spese mediche

  • documento di identità in corso di validità

  • la richiesta medica di ricovero ospedaliero, in caso di ricovero programmato.



b) Non in regola con norme relative all’ingresso e soggiorno

  • Tesserino Sanitario (in corso di validità) con codice STP (Straniero Temporaneamente Presente) o Polizza Assicurativa a copertura delle spese mediche

  • documento di identità in corso di validità

  • la richiesta medica di ricovero ospedaliero, in caso di ricovero programmato.

È molto importante portare le cartelle cliniche dei ricoveri precedenti, tutti gli esami medici e gli accertamenti diagnostici già eseguiti e comunicare ai medici notizie relative ai farmaci assunti a domicilio e la presenza di eventuali allergie.


Cosa portare per il soggiorno durante il ricovero:

  • biancheria personale: pantofole, pigiama o camicia da notte, vestaglia, asciugamani;

  • accessori personali da toilette.

Si raccomanda di non tenere in Ospedale oggetti di valore e ingenti somme di denaro.

La dimissione

Per dimissione s’intende l’uscita del paziente dall’ospedale, al termine dell’episodio di ricovero, con ritorno al proprio domicilio o in altra struttura.

Al termine del ricovero viene consegnata una lettera di dimissione nella quale vengono riportate la diagnosi, gli esami effettuati durante il ricovero e le eventuali terapie consigliate a domicilio; tale lettera dovrà essere presentata al medico di famiglia e quindi conservata per essere mostrata nei controlli successivi.

I farmaci necessari per la continuità terapeutica sono dispensati dal Servizio Distribuzione Farmaci (piano terra, lato opposto all’ingresso principale) aperto dalle ore 9.00 alle ore 15.00 tutti i giorni esclusa la domenica ed i festivi.


Rilascio della cartella clinica

La cartella clinica è il documento che contiene tutte le informazioni anagrafiche e sanitarie relative alla persona in caso di un ricovero ospedaliero. Come per qualunque altro documento amministrativo il paziente, una volta dimesso, ha diritto a prendere visione o richiedere una copia della propria cartella clinica, secondo quanto previsto dalla legge 241 del 1990 e sue successive modifiche. Per farlo è necessario rivolgersi alla struttura ospedaliera nella quale è avvenuto il ricovero, che è obbligata a conservarla nei propri archivi. 

Come richiederla?


L'interessato deve formulare apposita richiesta all’Ufficio Cartelle Cliniche della Direzione Sanitaria di Presidio, ovvero a mezzo servizio postale o via fax; al richiedente stesso è data possibilità di scegliere come ricevere la documentazione: brevi manu o tramite servizio postale. Nel caso in cui il richiedente non sia l’intestatario della cartella, dovrà essere compilata e sottoscritta dallo stesso intestatario apposita delega per la richiesta.

La richiesta viene di norma soddisfatta in tempi brevi e comunque entro non oltre i 30 giorni.

IL PAGAMENTO


Agli sportelli CUP: dal lunedì al venerdì dalle ore 08.00 alle ore 18.30, sabato dalle ore 08.00 alle ore 12.30.


Contrassegno alla consegna: la cartella viene spedita tramite raccomandata all’intestatario; le tariffe e le spese di spedizione  sono a carico del richiedente e devono essere pagate al momento della consegna da parte del postino.

TARIFFE


€ 10.00 – Ricovero di 1 giorno
€ 12.00 – Ricovero da 2 a 7 giorni
€ 18.00 – Ricovero superiore a 7 giorni

IL RITIRO


Presso l’Ufficio Cartelle cliniche nell’orario di apertura al pubblico esibendo la ricevuta dell’avvenuto pagamento.

La copia della Cartella Clinica può essere ritirata solo dall’interessato. Si ricorda che l’intestatario della cartella clinica, nel caso in cui non possa provvedere personalmente al ritiro, può delegare una persona di sua fiducia. Al momento del ritiro, il delegato dovrà esibire all’Ufficio Cartelle cliniche l’atto di delega, un suo documento di identità e copia del documento di riconoscimento del delegante.



All'ospedale di Foligno l'ufficio cartelle cliniche (Piano Terra - Ingresso principale, corridoio centrale lato dx) è aperto dal lunedì al venerdì dalle 09.00 alle 13.00 (al fine di tutelare la privacy degli utenti è consentito l’ingresso di una sola persona alla volta). Telefono: 0742 3397799, Fax: 0742 3397115.


Ultimo aggiornamento: 26/05/2015